Lun - Ven: 8 - 12 | 14 - 20 Sabato 8-12 | Domenica - CHIUSO
30027 San Donà di Piave (Venezia)
Image Alt

Laser

Laser

La laserterapia è una terapia fisica che utilizza gli effetti prodotti da un fascio di luce applicato sulla zona anatomica da trattare.
Quanto più potente il dispositivo, tanto più in profondità arriverà l’effetto del raggio laser tanto maggiori saranno le risposte biologiche nei tessuti lesionati.

Quando la maggior parte di noi sente la parola “laser” immagina un raggio di luce rossa che taglia il metallo.
Ciò che la maggior parte della gente non sa è che il laser viene spesso utilizzato in ambito riabilitativo.
La laserterapia, infatti, è un trattamento terapeutico che sfrutta gli effetti prodotti sull’organismo umano da un fascio di luce rossa emesso da un dispositivo che ne regola l’intensità e la potenza.

Come funziona il Laser?

Il laser è una forma speciale di luce. Tutto il corpo è fatto di cellule che rispondono all’energia della luce. Questa energia luminosa viene convertita all’interno delle cellule in energia chimica, chiamata ATP, e le cellule usano questa energia per guarire.
Incredibilmente, solo le cellule danneggiate rispondono al laser mentre le cellule sane non ne sono influenzate.

“Quando l’energia è disponibile, il corpo può guarire sè stesso”

Come agisce?

La terapia laser ha dimostrato di stimolare la rigenerazione di ossa, sangue, muscoli, rivestimento dei vasi sanguigni, cartilagine, cellule ciliate cocleari, nervi centrali e periferici. Inoltre, è stata dimostrata l’efficacia di migliorare la qualità del tessuto cicatrizzato.
Potrebbe non solo affrontare efficacemente molte condizioni mediche, ma è stato anche ampiamente riportato che migliora salute e benessere.

Perché la laserterapia è efficace?

l laser, influenzando una zona molto piccola del tessuto umano con intensità elevata, produce una serie di effetti:

  • Antalgico: l’azione sulla membrana cellulare produce l’innalzamento della soglia del dolore che si associa al rilascio di endorfine e conseguente riduzione del dolore
  • Anti-infiammatorio: l’innalzamento della temperatura in profondità porta ad una vasodilatazione con conseguente aumento di afflusso di sostanze che combattono lo stato infiammatorio e aumento del riassorbimento delle componenti “negative” rilasciate agli esordi dello stimolo infiammatorio
  • Bio-stimolante: l’aumento del metabolismo cellulare porta a processi riparativi e di cicatrizzazione
  • Linfodrenante: l’aumento della circolazione capillare comporta il riassorbimento del liquido prodotto dallo stato infiammatorio (edema)

Come si svolge la seduta?

Il paziente si sistema in una posizione comoda, seduto o disteso sul lettino, esponendo la regione anatomica da trattare con il laser e indossando, come del resto anche l’operatore, gli occhiali protettivi, obbligatori per legge.
Il terapista, dopo aver programmato il laser, controllando i parametri da monitorare (intensità, potenza, superficie dell’area da trattare) appoggia il manipolo che emette il raggio laser e comincia il trattamento, che risulta praticamente impercettibile al paziente. Vengono trattati in questa maniera vari punti, vicini tra loro ma specifici dal punto di vista anatomico. Al termine della seduta il paziente può tornare alla normale attività domestica e lavorativa, senza nessuna limitazione o attenzione particolare.

Cosa può curare la laserterapia?

Con il laser vengono curate soprattutto patologie articolari e muscolo-tendinee, ma anche vertebrali e discali.
Possiamo quindi trattare:

  • Artriti e malattie reumatiche
  • Lesioni e traumi muscolari
  • Tendiniti (Tendine d’Achille, Tendine Rotuleo, Tendine della Zampa d’Oca, Tendini della Cuffia dei Rotatori della Spalla)
  • Sindrome di De Quervain e tendiniti del polso e della mano
  • Epicondiliti ed epitrocleiti del gomito
  • Borsiti
  • Lesioni dei legamenti
  • Lesioni meniscali
  • Distorsioni e lussazioni
  • Speroni calcaneari
  • Cicatrici
  • Ernie del disco

Per cosa è sconsigliata la laserterapia?

L’utilizzo del Laser è sconsigliato in gravidanza o in presenza di neoplasie in atto.

Quante sedute sono necessarie?

La durata, la frequenza ed il numero delle sedute vengono stabilite dal medico competente sul caso.

Altre informazioni utili

Le sedute durano al massimo una decina di minuti e vengono ripetute di solito a distanza di 48/72 ore una dall’altra.
Gli effetti collaterali possono essere considerati solamente i leggeri arrossamenti e le piccole ustioni che si possono rilevare molto raramente in pazienti soprattutto con la pelle più scura e ricca di melatonina

Prendi appuntamento

Informiamo che i dati conferiti saranno trattati con mezzi informatici nel rispetto dei principi e dei tempi stabiliti dalla normativa vigente in materia di protezione di dati (Regolamento UE n. 679 del 2016) al solo fine di fornire le informazioni richieste.
L’informativa completa sulle modalità e finalità dei trattamenti effettuati è accessibile attraverso il seguente collegamento: privacy policy.

Menu navigazione
RC Therapy
Seguici sui social

Vorresti avere maggiori informazioni su Laser?