Lun - Ven: 8 - 12 | 14 - 20 Sabato 8-12 | Domenica - CHIUSO
30027 San Donà di Piave (Venezia)
blog-rc-therapy

RC Therapy

attività-fisica-covid19

10 consigli per fare attività fisica a casa ai tempi del Coronavirus

Costretti a rimanere in casa per colpa dell’emergenza legata alla diffusione del Coronavirus, limitando allo stretto necessario le uscite all’aperto, corriamo il rischio di impigrirci, stare molto sul divano ed alzarci solo per mangiare.

Ma anche chi non dispone di una palestra personale nella propria abitazione deve in ogni caso cercare di mantenersi in forma per non rendere inutili mesi di sacrifici fatti in precedenza.

I benefici dell’attività fisica costante

Il movimento attivo fatto in maniera adeguata e costante ha inoltre effetti benefici per la salute che si evidenziano soprattutto sull’apparato cardio-circolatorio, sull’apparato respiratorio e su quello endocrino.

Tra l’altro l’attività fisica, producendo endorfine, influisce in maniera significativa sul tono dell’umore, limitando nel contempo il rilascio di cortisolo, l’ormone tipico dell’inattività fisica e sociale.

Insomma, vinciamo l’apatia, la noia e la depressione che possono assalirci in questi momenti non facili, e facciamo del movimento attivo anche in questo periodo di “arresti domiciliari”.

Ecco quindi 10 buoni consigli per la tua attività fisica a domicilio:

  1. Scegli una zona tranquilla, ben illuminata ed areata della tua casa dove poterti muovere con facilità.
  2. Procurati gli attrezzi adatti al tuo allenamento: un tappetino, dei pesetti, una corda per saltare, un AB roller per gli addominali. Più costosi, ma da tenere in considerazione se si pensa di continuare l’attività in casa anche dopo la quarantena, sono invece la cyclette, il vogatore ed il tapis roulant. allenarsi-a-casa
  3. È preferibile allenarsi al mattino e a digiuno. Al risveglio, sfruttando i bassi livelli di glucosio che si rilevano nel sangue dopo il riposo notturno, si bruciano più facilmente i grassi. Il rilascio di endorfine al mattino permette poi di affrontare il resto della giornata con una rinnovata carica di energia positiva.
  4. Durante l’attività fisica evita quanto più possibile le interruzioni. Spegni il cellulare, usa le cuffie con musica rilassante o stimolante oppure guarda il televisore cercando però di mantenere la concentrazione per ottimizzare gli sforzi. La TV può anche essere usata come Personal Trainer quando si utilizzano dei Tutorial specifici per l’attività domestica
  5. Quantifica il tempo della tua seduta e la frequenza settimanale in base a quanto dedicavi all’esercizio fisico prima della quarantena. Considera che la quantità minima consigliata di attività motoria è di almeno 30/40 min e 4/5 volte la settimana.
  6. Individua il tuo programma personale di allenamento: questo può essere indicato dal tuo Personal Trainer o fisioterapista oppure si può ricercare tra i molteplici tutorial presenti su YouTube (tieni presente che, in ogni caso, è consigliato coinvolgere i principali gruppi muscolari 2 o 3 volte la settimana). tutorial_personal_trainer
  7. Ricorda che anche gli esercizi più semplici possono creare più danni che benefici se non vengono svolti correttamente. Verifica quindi la correttezza del gesto atletico usando uno specchio o un video che ti riprende mentre fai l’esercizio.
  8. Cerca di mantenere la routine delle varie sedute di esercizio fisico per non rischiare di ridurre intensità o frequenza delle stesse nell’arco della settimana. Rispetta orari e tempi di durata dell’allenamento.
  9. In ogni caso saltare un allenamento per un raffreddore od un impegno improvviso non deve deprimerti: l’importante è riprendere subito la routine senza sentirsi in dovere di recuperare il tempo perso aumentando carichi o durata della seduta.
  10. Ultimo consiglio ma non il meno importante, anzi: resta a casa! Tornerai ad allenarti all’aperto e con i tuoi amici molto presto.

#iorestoacasa

Per ulteriori informazioni